Pagine

martedì 17 dicembre 2013

ghirlande, pigne, elleboro e sonagli

eccomi qui a mostrarvi le prime (e forse uniche) ghirlande natalizie.
tutto è partito dall'idea di voler ricreare la rosa di natale o elleboro, che è un fiore molto delicato e romantico ma che dalle mie parti non è molto conosciuto. eppure è anch'esso un simbolo del Natale: infatti una leggenda narra di una povera pastorella che non aveva altri doni da portare a Gesù bambino, se non questo delicato fiore. proprio perchè sboccia in questo periodo dell'anno è simbolo di rinascita e viene regalato per augurare il superamento di un periodo difficile. dunque....a chi non regalarlo?  l'intento,dicevo era di ricreare questo bellissima rosa e aiutandomi con una fustella dalla forma simile all'originale, ho creato questi fiori, con i quali ho decorato una ghirlanda a cuore, aggiungendo: pigne, sonagli bianchi e ovviamente rametti d'abete.
siccome ci ho preso gusto perchè mi piaceva l'effetto finale, ho fustellato altri fiori ma ho aggiunto dei pistilli molto simili a quelli del fiore vero....
...e ho decorato quest'altra ghirlanda per la mia adorata cugina Albina a cui voglio un bene dell'anima.
  vi lascio con un caro abbraccio ad ognuno e un ringraziamento particolare a tutte voi che mi sostenete con visite, apprezzamenti e carinissimi commenti: grazie di cuore!!!  D.c.b.

8 commenti:

  1. Cara Lella, complimenti di cuore!
    Queste ghirlande sono così belle e delicate, i fiori poi paiono davvero reali.
    Bravissima!

    RispondiElimina
  2. molto belli
    complimenti davvero
    ciao

    RispondiElimina
  3. Davvero una bellissima composizione!!
    Brava!

    RispondiElimina
  4. Sono adorabili, molto belle e naturali... mi piacciono sempre i tuoi lavori! un bacione

    RispondiElimina
  5. Ma che belle queste ghirlande, molto delicate!
    Un abbraccio, Giusy

    RispondiElimina
  6. Adoro le ghirlande, Le tue sono carinissime. Nuona follower Verbena

    RispondiElimina
  7. sono davvero molto belle!
    gloria

    RispondiElimina